Come valutare l'efficacia dei trattamenti psicologici a Lecce e sapere se essi realmente funzionano.

L'efficacia dei nostri trattamenti psicologici a Lecce è determinata valutando gli studi convenzionali fatti su ogni disturbo. Nell'ambiente clinico reale, i pazienti possono avere molti problemi oltre che quello che stanno curando (che potrebbero influenzare le probabilità di riuscita del trattamento), possono essere dati molti trattamenti in sovrapposizione (in questo modo non si può dire quanto di aiuto sia stato ciascun trattamento) ed il terapeuta può non avere l’esperienza che ha colui che fa solo ricerca.

Criteri di classificazione:

L'Associazione per la Psicofisiologia Applicata ha sviluppato i seguenti criteri per determinare il livello di prova per efficacia (Moss e Gunkelman 2002, LaVaque ed altri 2002) e valgono in maniera generale anche per i nostri trattamenti psicologici a Lecce: è molto simile agli schemi di classificazione sviluppati da altre organizzazioni quale l’Associazione Psicologica Americana. Prego notare che i punteggi di efficacia basati su questi criteri provengono da studi precedenti che potrete esaminare per una spiegazione di come si è arrivati a queste classificazioni e per una discussione sulle debolezze degli studi a doppio cieco per molte delle tecniche analizzate.

LaVaque, T., Hammond, D., Trudeau, D., Monastra, V., Perry, J., Lehrer, P., Matheson, D., & Sherman, R. (2002). Campione per sviluppare le linee guida per la valutazione dell'efficacia clinica delle valutazioni psicofisiologiche. Psicofisiologia applicata e Biofeedback, 27(4), 273-281. Co-pubblicato in Journal of Neurotherapy, 6, 11-23. Moss, D. & Gunkelman, J. (2002). Rapporto del gruppo di esperti su metodologia e sui trattamenti supportati empiricamente: Introduzione. Psicofisiologia applicata e Biofeedback, 27, 261-262.

Livello 1: Non supportato empiricamente: Supportato soltanto dai rapporti aneddotici e/o da casi di studio in riviste non ufficiali.

Livello 2: Possibilmente Efficace: Almeno uno studio di sufficiente peso statistico con le misure dei risultati bene identificate, ma mancante dell'assegnazione con scelta casuale ad una condizione di controllo interno allo studio.

Livello 3: Probabilmente Efficace: Studi d'osservazione multipli, studi clinici, studi controllati di lista di attesa e, all'interno degli studi, repliche che dimostrano l'efficacia.

Livello 4: Efficace:

a.) In un confronto con un gruppo di controllo con nessun trattamento, un gruppo con trattamento alternativo, o finto controllo (placebo) utilizzando l'assegnazione con scelta casuale, il trattamento d'investigazione ha mostrato di essere statisticamente superiore allo stato di controllo oppure il trattamento d'investigazione è equivalente ad un trattamento di efficacia stabilita in uno studio con sufficiente capacità di rilevare le differenze moderate e

b.) Gli studi sono stati intrapresi su una popolazione curata per un problema specifico, scelta in base a criteri affidabili e ben definiti e

c.) Lo studio si è avvalso di parametri validi e chiaramente specificati riferiti al problema trattato e

d.) I dati sono sottoposti ad analisi appropriate

e.) La diagnostica e le variabili di trattamento e le procedure sono definiti chiaramente in un modo da permettere la ripetizione dello studio da parte di ricercatori indipendenti e

f.) La superiorità o l'equivalenza del trattamento d'investigazione è stata dimostrata in almeno due ricerche indipendenti.

Livello 5: Efficace e specifico: Il trattamento d'investigazione è stato dimostrato essere statisticamente superiore alla finta terapia credibile, alle pillole, o al trattamento alternativo bona fide in almeno due ricerche indipendenti.

Le seguenti valutazioni di efficacia sono prese dal testo di Yucha/Gilbert. I riferimenti supplementari sono disponibili nel testo.

Efficace e specifico (Quinto livello) :

1. Incontinenza urinaria nelle femmine

Efficace (Quarto Livello) :

1. Ansia 2. Deficit di Attenzione / Disturbo da Iperattività 3. Emicrania adulti 4. Ipertensione 5. Disordini Temporomandibulare 6. Incontinenza urinaria nei maschi

Probabilmente efficace (Terzo livello):

1. Abuso Di Alcool/Sostanze 2. Artrite 3. Dolore Cronico 4. Epilessia 5. Disordini Fecali di Eliminazione 6. Emicranie Pediatriche 7. Insonnia 8. Ferita Traumatica del Cervello 9. Vestibulite Vulvare

Possibilmente efficace (Secondo livello):

1. Asma 2. Cancro e HIV, effetto sulla funzione immune 3. Paralisi Cerebrale 4. Malattia Polmonare Ostruttiva Cronica 5. Disordini Depressivi 6. Diabete Mellitus 7. Fibromialgia 8. Ulcere del Piede 9. Distonia della Mano 10. Sindrome Irritable intestinale 11. Ventilazione 12. Cinetosi 13. Infarto miocardico 14. Post Traumatic Stress Ddisorder PTSD 15. Morbo di Raynaud 16. Ferita da Sforzo Ripetuto 17. Infarto 18. Tinnito 19. Incontinenza urinaria nei bambini

Non empiricamente sostenuto (Primo livello):

1. Autismo 2. Disordini alimentari 3. Sclerosi a placche 4. Ferita del Midollo spinale