NEUROPSICOLOGIA

Per informazioni o prenotazioni del servizio di Neuropsicologia

Richiedi informazioni

Di cosa si occupa

La neuropsicologia si occupa prevalentemente dello studio delle funzioni cognitive e del comportamento legate a una situazione di disfunzionalità dovuta a malattia o a lesione cerebrale certa o sospetta. Si rivolge a pazienti adulti e bambini, pertanto per comodità e semplificazione e anche suddivisa in branche: neuropsicologia dell’età adulta e neuropsicologia dell’età evolutiva.

Valutazione

  • raccogliere informazioni sulla storia clinica del paziente;
  • identificare, descrivere quantificare i deficit cognitivi e comportamentali;
  • selezionare i test e le tecniche di misura adeguate;

Le finalità della valutazione neuropsicologica sono contribuire ad una diagnosi e alla strutturazione di un protocollo d’intervento riabilitativo neuropsicologico.

TRATTAMENTO

Elabora proposte riabilitative, interventi integrati di rieducazione cognitiva e psicoterapia, di inserimento e reinserimento lavorativo/scolastico che servono come indicazione per gli interventi degli altri operatori (logopedisti, tecnici della riabilitazione, educatori, insegnanti). La riabilitazione neuropsicologica serve per ottimizzare il recupero delle abilità cognitive danneggiate, facilitare le strategie che permettono di compensare i deficit e di migliorare la capacità d’adattamento del paziente adulto e bambino.

Di cosa si occupa

 

La Neuropsicologia clinica in età adulta è una disciplina che si occupa della valutazione e della riabilitazione dei disturbi cognitivi (deficit di memoria, di attenzione, del linguaggio, delle funzioni esecutive, delle abilità prassiche ecc.) e comportamentali conseguenti a una lesione cerebrale (ictus/emorragia cerebrali, traumi cranici, demenze, neoplasie) e ne ricerca la spiegazione alla luce di modelli interpretativi cognitivi o neuro funzionali.

L’assunto alla base è che i processi cognitivi sono correlati con il funzionamento di specifiche strutture cerebrali, il cui danno può generare disturbi delle funzioni cognitive; tali disturbi producono un effetto a livello comportamentale, determinando i presupposti per poter effettuare una stima del deficit a livello cognitivo attraverso l’impiego di test e di un neuropsicologo.

L’Esame

 

L’esame neuropsicologico fornisce informazioni sul comportamento, le capacità cognitive, la personalità, le abilità apprese e il potenziale riabilitativo delle persone che hanno subito una lesione cerebrale. La programmazione, l’esecuzione e l’interpretazione della valutazione neuropsicologica, quindi, rivestono un ruolo di primo piano all’interno dell’esame clinico al fine di ottenere un quadro completo delle abilità di un paziente.

Cosa tratta

 

Tipologie di problematiche trattate dai neuropsicologi clinici del Centro Nova Mentis:

  • traumi cranici
  • danni cerebrovascolari (i.e: ictus, emorragie, rotture di aneurismi)
  • tumori cerebrali
  • epilessia
  • demenze (malattia di Alzheimer, demenza vascolare o multi-Infartuale (MID), demenza frontotemporale, demenza a corpi di Lewy, malattia di Parkinson)

Di cosa si occupa

 

Teorie e modelli derivati dalla neuropsicologia adulta hanno orientato i primi studi in neuropsicologia dello sviluppo, basandosi sul presupposto che se negli adulti una lesione potrebbe compromettere una capacità in precedenza posseduta, nei bambini ha come conseguenza lo sviluppo inadeguato di tale capacità. La neuropsicologia dell’età evolutiva è una disciplina specialistica che si occupa delle problematiche relative allo stato di salute neuropsicologico dell’infanzia e dell’adolescenza, ovvero in un’età compresa tra 0 e 18 anni.

Le patologie

 

Le patologie dell’età evolutiva più frequentemente riscontrate e inerenti la valutazione neuropsicologica sono i disturbi dell’età evolutiva, i disturbi del linguaggio e di apprendimento. Dal punto di vista clinico, è necessario un particolare riguardo nei confronti di questi “piccoli” pazienti, in quanto, a differenza degli adulti, spesso necessitano di maggiori e più semplici spiegazioni per comprendere il compito da svolgere (i.e: i test neuropsicologici o il percorso riabilitativo). Ecco perché è molto importante rivolgersi ad un neuropsicologo per bambini:

  • un disturbo che si presenta nei primi anni di vita come selettivo ha quasi sempre un effetto “a cascata” negli stadi dello sviluppo successivi;
  • un deficit in una funzione può condizionare notevolmente l’acquisizione di altre capacità impedendo, modificando o rallentando il corso dello sviluppo.

Problematiche Trattate

 

Tipologie di problematiche trattate dai neuropsicologi clinici del Centro Nova Mentis:

  • Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA);
  • Disturbo di Attenzione e Iperattività (ADHD);
  • Disturbo comportamentale;
  • Disturbi generalizzati dello sviluppo;
  • Autismo
Il nostro Team è pronto ad aiutarti.
I Responsabili di questo servizio sono
ilenia carangelo

DOTT.SSA ILENIA CARANGELO

Referente e supervisore
maria laura puce

RICHIEDI INFORMAZIONI