COVID-19: indagine effetti psichiatrici

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

La pandemia di COVID-19 ha prodotto complicazioni mediche generali molto gravi, queste hanno ricevuto un’attenzione massima. Pochi sono invece gli studi che hanno indagato sulle conseguenze dirette affrontate sul piano della saluta mentale.

Gli effetti diretti, inizialmente messi in secondo piano, sono di fondamentale importanza, in quanto è stata evidenziata una forte correlazione tra l’epidemia di SARS-COVID-19 e le complicazioni psichiatriche.

Quali sono i sintomi psichiatrici nei pazienti affetti da COVID-19?

Disturbo da Stress Post Traumatico PTSS

Sopravvivere a malattie critiche, come il COVID-19, può indurre PTSS (Disturbo da Stress Post Traumatico) ( Sparks, 2018), questo dato è stato riscontrato anche il pazienti affetti in regime di ricovero ospedaliero con infezione da COVID-19 (BO et al. ,2020). Il 96,2% dei ricoverati per SARS-COVID-19 ha manifestato PTSS, dato significativamente statistico superiore a quello riscontrato nei ricoveri ospedalieri generali, 7% (Lui et al. ,2020).

Depressione

Significativo è anche il rischio, per i pazienti affetta da COVID-19, di comparsa di depressione e/o sintomi depressivi (Zhang et al. ,2020). Osservando i pazienti che sono stati affetti da COVID-19, è stato rilevato, a distanza di un mese, un elevato tasso di depressione e sintomi depressivi.

Il COVID-19 ha colpito 185 Paesi, 4.238.703 persone (Kotfis et al. , 2020), stando ai dati riportati bisognerà essere pronti a far fronte ad un’ondata di individui che sopravvivono e manifesteranno depressione.

Psicosi e Deliri

Molti dei pazienti affetti da COVID-19, nella fase acuta possono manifestare psicosi affettiva (Lee et al. , 2020); processi di natura infiammatoria grave possono causare deliri ed un’ampia varietà di sintomi psichiatrici (Kotfis et al. , 2020).

Fattori di rischio psichiatrici correlati alla pandemia COVID-19

Molti sono i fattori di rischio già noti per le condizioni di salute mentale, tuttavia la nuova situazione di pandemia ha fatto si che l’elenco di questi fattori da tenere in considerazione si ampli e aggiorni. ( Malhi e Mann, 2019).

La situazione di quarantena, con relativo e correlato isolamento sociale, è stato considerato dagli psicologi un forte fattore di rischio, la preoccupazione continua per lo stato di salute della famiglia, degli amici e dei conoscenti infettati rappresenta un’altro enorme fattore di rischio di nuova dimensione (Brooks et al. ,2020).

Le conseguenze di questa pandemia COVID-19 rendono fondamentali la ricerca su tutti gli ambiti che riguardano il benessere dell’individuo. Una ricerca volta alla valutazione delle conseguenze neuropsichiatriche dirette e degli effetti indiretti della salute mentale dell’individuo e le modificazioni dei fattori di rischio da tenere in considerazione, saranno fondamentali per poter meglio impostare un trattamento, per poter mettere in atto una pianificazione su larga scala della salute mentale e per studiare strategie per questa o per future altre pandemie.

Dott.ssa Sara Longobardi – Dottoressa in Neuroscienze

Reference

Sparks, S.W., 2018. Posttraumatic stress syndrome: what is it? J. Trauma Nurs. 25, 60–65.

Bo, H.-X., et al., 2020. Posttraumatic stress symptoms and attitude toward crisis mental health services among clinically stable patients with COVID-19 in China. Psychol. Med. 1–7. https://doi.org/10.1017/S0033291720000999.

Liu, N., et al., 2020. Prevalence and predictors of PTSS during COVID-19 outbreak in China hardest-hit areas: gender differences matter. Psychiatry Res. 287, 112921.

Zhang, J., et al., 2020a. The differential psychological distress of populations affected by the COVID-19 pandemic. Brain, Behav. Immun. https://doi.org/10.1016/j.bbi.2020.  04.031.

Kotfis, K., et al., 2020. COVID-19: ICU delirium management during SARS-CoV-2 pan- demic. Crit. Care 24, 176.

Lee, D.T.S., et al., 2020. Factors associated with psychosis among patients with severe acute respiratory syndrome: a case-control study. Clin. Infect. Dis. 39, 1247–1249.

Malhi, G.S., Mann, J.J., 2020. Depression. Lancet (London, England) 392, 2299–2312.

Brooks, S.K., et al., 2020. The psychological impact of quarantine and how to reduce it: rapid review of the evidence. Lancet (London, England) 395, 912–920.

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi ricevere i nuovi articoli via Mail?

Iscriviti alla nostra Newsletter e ogni mese riceverai una mail con i nuovi articoli pubblicati.

Altro da scoprire

Adulti
Dott. Alessandro De Renzi

La gestione della rabbia

La rabbia è una reazione necessaria e benefica, una risposta biologica protettiva che però può diventare un’emozione devastante capace di modificare la percezione della

Un Centro di eccellenza

Con sedi cliniche a Galatina e Casarano e professionisti partner su tutto il territorio nazionale, il Centro è un autentico polo di riferimento nel Sud Italia nell’ambito della psicoterapia, della neuropsicologia e delle neuroscienze cliniche integrate.