Lo psicologo e suoi ambiti di intervento

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Chi è lo psicologo?

Lo psicologo è un professionista sanitario che svolge attività di prevenzione, diagnosi, intervento, promozione della salute, abilitazione e riabilitazione, sostegno e consulenza in ambito psicologico. Tali interventi possono essere rivolti al singolo, alla coppia, al gruppo o ad altri organismi sociali o comunità.

Di cosa si occupa?

Lo psicologo a Lecce si occupa dello studio dei processi mentali, cognitivi, del comportamento e conosce le tecniche e le metodologie di intervento relative a processi psichici, relazionali, emotivi, cognitivi e comportamentali basati sull’applicazione di principi, conoscenze, modelli o costrutti psicologici.

Come si diventa psicologo?

Per esercitare la sua professione, lo psicologo deve aver conseguito la laurea magistrale (LM-51) in psicologia o la laurea quinquennale del vecchio ordinamento. Dopo aver completato il percorso accademico deve svolgere un tirocinio post lauream presso strutture pubbliche o private convenzionate con la sua università approvate e ritenute valide dall’Ordine. Il tirocinio, che ha la durata di un anno, è suddiviso in due semestri e deve riguardare almeno due ambiti tra psicologia generale, psicologia clinica, psicologia sociale e psicologia dello sviluppo. La finalità del tirocinio è di integrare le conoscenze teoriche con le conoscenze pratiche. In seguito, il laureato in psicologia deve sostenere l’esame di Stato di abilitazione alla professione suddiviso in quattro prove (tre scritte e una orale); dopo aver superato questo step obbligatorio può richiedere di iscriversi all’apposito albo professionale.

L’albo degli Psicologi è un registro in cui sono raccolti i nomi e i dati di tutte le persone abilitate a esercitare la professione. L’ente che riunisce e rappresenta tutti gli ordini territoriali degli psicologi di Italia è il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi. Le norme di comportamento cui qualunque psicologo deve strettamente attenersi nello svolgimento della propria attività sono regolamentate dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani. Tale codice, predisposto dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi il 28 giugno 1997, approvato per referendum il 17 gennaio 1998 ed entrato in vigore il 16 febbraio 1998, rappresenta la guida operativa, alla quale gli iscritti devono attenersi nella loro pratica professionale, al fine di tutelare l’utenza e svolgere correttamente la professione.

In Italia, la professione di Psicologo è una professione sanitaria, ordinata dallo Stato con specifiche previsioni legislative. Per la Legge Italiana istitutiva della professione (L. 18/02/89, n. 56 “Ordinamento della professione di psicologo”), la professione di Psicologo comprende “l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito”.

In quali ambiti di intervento opera?

Nel corso degli ultimi anni la professione di psicologo si è declinata in molti contesti applicativi, che presentano nuove, e, a volte differenti, metodologie d’intervento. Lo psicologo, oltre a svolgere la sua professione in ambito clinico, può occuparsi di molteplici ambiti oltre a quello sanitario. Alcuni di questi riguardano l’ambito dell’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, il settore emergenziale, l’assistenza umanitaria, gli enti locali, le forze dell’ordine e l’ambito nutrizionale. L’ambito più noto in cui lavora lo psicologo è quello clinico, nel quale il professionista si occupa della diagnosi e della valutazione delle problematiche psicologiche.

Lo psicologo clinico svolgere la consulenza psicologica in molteplici ambiti, nelle scuole, negli ospedali, nei consultori, nei tribunali, all’interno di residenze per anziani o di comunità terapeutiche.

Cos’è la consulenza psicologica?

La consulenza psicologica è volta all’individuazione, definizione e soluzione di problemi specifici e circoscritti nella sfera psicologica. La consulenza psicologica rappresenta uno spazio e un tempo adatti per esaminare e discutere aspetti della situazione problematica: l’origine e il suo sviluppo, le risorse che è possibile attivare, le strategie da adottare per alleviare il disagio, l’individuazione e la condivisione di obiettivi chiari e tangibili, l’eventualità di coinvolgere altri specialisti.Spesso chi chiede una consulenza psicologica sta affrontando una difficoltà specifica e sente di non possedere gli strumenti e le risorse fondamentali per farvi fronte. I problemi per i quali rivolgersi ad uno psicologo possono essere molteplici e vari, a volte riguardano contesti relazionali, come crisi di coppia o rapporti complessi tra genitori e figli. Altre volte scaturiscono da cambiamenti di vita, come ad esempio affrontare un trasloco o modifiche nel contesto lavorativo o scolastico.

È importante iniziare dalla definizione del problema e della situazione, conducendo un’anamnesi clinica scrupolosa. Durante la raccolta della storia il professionista comprende quale sia il problema, quando si è presentato, in quali occasioni si verifica, se e come sia mutato nel tempo, quali contesti di vita siano eventualmente inficiati. È fondamentale, inoltre, conoscere le risorse utilizzabili e la presenza di potenziali aree di fragilità della persona in relazione al problema stesso; questo processo permette di formulare una valutazione clinica esauriente e dettagliata, il primo step necessario alla definizione degli obiettivi dell’intervento.
In alcuni casi, può rendersi necessario valutare la possibilità di un successivo percorso di sostegno psicologico o di una psicoterapia.

https://www.psy.it/wp-content/uploads/2019/12/Ambiti-emergenti-in-Psicologia.pdf
https://it.wikipedia.org/wiki/Psicologo
https://www.oprs.it/lo-psicologo/codice-deontologico/

Condividi

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi ricevere i nuovi articoli via Mail?

Iscriviti alla nostra Newsletter e ogni mese riceverai una mail con i nuovi articoli pubblicati.

Altro da scoprire

Un Centro di eccellenza

Con sedi cliniche a Galatina e Casarano e professionisti partner su tutto il territorio nazionale, il Centro è un autentico polo di riferimento nel Sud Italia nell’ambito della psicoterapia, della neuropsicologia e delle neuroscienze cliniche integrate.